Home zazen il dojo insegnamento news links calendario

zen savona      
Taisen Deshimaru Roshi - scritti
       
         
 
Taccuini di appunti di Kodo Sawaki
Commenti del Maestro Taisen Deshimaru
Dojo di Parigi 1-4-ottobre 1981


Cosa pensare della civiltà moderna?

 

Kodo Sawaki ha scritto:
«La scienza si è sviluppata ma l'uomo non è assolutamente progredito, il suo spirito non si è evoluto. E sono le persone che non si sono evolute ad utilizzare i progressi della scienza.»

E' un koan. La scienza e il mondo materiale si sviluppano. I tecnici si concentrano sulla costruzione delle armi. E' pericoloso. Le persone vogliono utilizzare sempre di più i computers.

«E sono coloro che perdono il loro tempo al gioco a viaggiare in aereo…I folli hanno il controllo dei missili e delle bombe. E' un grande pericolo per i tempi moderni.»

Un tempo, quando si usavano solo le pistole, era sempre possibile fuggire, ma ora le armi utilizzate hanno una portata molto diversa…L'URSS e gli Stati Uniti possiedono armi sufficienti a far esplodere dieci volte il pianeta, ma a New York manca l'acqua e la vita della popolazione in Russia è simile a quella di cento anni addietro. Non si tratta solo di una questione materiale, è lo spirito a non essere libero, a essere sempre diretto dalla competizione. E' ridicolo…I giornalisti non ne parlano abbastanza, mentre se qualcuno spara un colpo di fucile sui Champs-Elysées allora si riempie una pagina di giornale! Bisogna arrestare questa corsa agli armamenti. Non è necessario essere ansiosi, ma occorre essere consapevoli.

Quale è la cosa più importante?

Kodo Sawaki scrive:

«Certo la cultura è importante, ma incoraggia lo sviluppo dei bonno (illusioni), il realismo dei nostri istinti, al punto che oggi la cultura scientifica si dirige verso la parte più bassa della coscienza umana e non verso la santità. Progredisce solo l'aspetto materialistico e non lo spirito.»

La maggior parte dei paesi aumentano il loro budget per gli armamenti a discapito di altre voci. E' la civiltà della follia. Ciascuno lo sa, ma pochi lo comprendono.

Cosa fare?
Semplicemente ritrovare la calma, la serenità. Zazen è il metodo migliore per calmare, per tornare alla condizione normale. Se una sola persona pratica zazen può trasformare il cosmo. Occorre sviluppare la coscienza in direzione della santità.

Nella storia possiamo notare come i condottieri, Hitler, Mussolini, Alessandro… abbiano sempre ucciso molte persone. La barbarie non è scomparsa. Un tempo l'uomo uccideva per nutrirsi, cacciava e la donna preparava il cibo. Alcuni facevano zazen nelle grotte. Gli esseri umani non erano molto pericolosi per coloro che erano in pace. Ai giorni nostri la follia di una sola persona può far saltare l'intero globo.
Lo spirito religioso si è indebolito. E' pericoloso.

Che cos'è la religione autentica?

Zazen, gassho, sanpai, la concentrazione durante il lavoro manuale, nei gesti della vita quotidiana sono molto importanti. La maggior parte delle persone dimenticano questo o non lo comprendono. “Zazen è più importante della respirazione e della circolazione del sangue”, ha scritto il professor Mori dell'università di Tokyo. Coloro che lavorano per gli armamenti hanno perso questo spirito. L'essere umano diventa sempre più un robot e non fa più funzionare il suo cervello destro. Lo spirito religioso è scomparso. La vera religione consiste nel tornare alla condizione normale del corpo e dello spirito. Zazen è il metodo migliore. Durante zazen diventate degli dei, dei buddha viventi. Si realizza l'autentica buddhità.

Abbandonarsi al cosmo


« Non bisogna né sperare in un profitto, né temere un torto, sonsuru

Sonsuru significa inabissarsi, danneggiarsi. Voler ottenere un profitto è illusione, mayoi. Nello Shodoka è scritto: “Non ricercate il satori, non giudicate mayoi.”
Più e meno danno zero. Lo spirito deve sempre tornare al punto zero.

Lo Zen autentico non significa affrettarsi per afferrare la Via, è piuttosto essere afferrati dalla Via. Il vero Zen è gedatsu, risveglio, metamorfosi, non è un satori personale. Il Sutra del Nirvana cita queste parole pronunciate dal Buddha quando ottenne il satori sotto l'albero della Bodhi: “Io e tutti gli esseri viventi abbiamo realizzato la Via insieme.” Le montagne, i fiumi, l'erba, gli alberi, tutto diventa perfetto Buddha. Questo significa: “Io e tutti gli esseri sensibili, tutti gli umani, siamo diventati Buddha perfetti.” Se tutta l'umanità fosse Buddha, non ci sarebbero guerre, folli, poveri o ricchi. Tutto sarebbe eternamente tranquillo. Questo è zazen.

Quando si pratica zazen non lo si fa solo per sé, ma per tutto il cosmo. Se siete veramente concentrati la vostra concentrazione influenza il mondo intero. E' ancora più efficace delle proteste contro la corsa agli armamenti di USA e URSS.  

Quando una goccia d'acqua cade nell'oceano, quando un granello di polvere cade sulla terra, in quel momento la goccia d'acqua non è più una goccia d'acqua, essa diventa l'oceano; e il granello di polvere non è più un granello di polvere, diventa l'intera terra.”

I kusen di Kodo Sawaki sono molto profondi. Ripeto questo insegnamento da quindici anni. Devo completare queste frasi così brevi commentandole. E occorre ripeterle. Alcuni non sono per nulla impressionati, altri al contrario ricevono uno choc e possono risvegliarsi. Benché il momento e l'epoca siano diversi, quando rileggo oggi queste frasi le trovo molto, molto profonde.

In questa frase la goccia di rugiada simboleggia l'ego. Durante zazen il nostro ego abbandonato al cosmo finisce. Allora corpo e spirito non sono più ego, ma diventano il cosmo, diventano gli altri.

Come unirsi al cosmo? Non è necessario pensarci.
Fare zazen è abbandonarsi al cosmo.

Traduzione Maresa Di Noto


 

Ritorna a ->Insegnamento

 
 
 
 
Statistiche gratis            
             

Zen Savona - tel: 019/484956 - e-mail: info@zensavona.it
AZI associazione zen internazionale (fondatore M° Taisen Deshimaru)  - ABZE associazione buddhista zen europea (sangha del M° Roland Yuno Rech)